IMG_20150507_214457

Arduino – interruttore battimani

Buongiorno a tutti,

nel progetto di oggi ho realizzato un semplice ed estremamente economico interruttore per le luci che funziona a battimani, rende cioè possibile accendere e spegnere le luci semplicemente battendo le mani.

Di seguito un breve video per mostrarvi come funziona.

Il filmato completo del progetto lo trovate invece su youtube

Come potete vedere il progetto è molto semplice, per realizzarlo sono sufficienti:

-Il microcontrollore Arduino UNO
-Un piezo
-Un transistor mosfet (wikipedia)
-Un led, va bene di qualsiasi colore, io ne ho usato uno bianco.
-Due resistenze, una da 220 Ohm per il led e una da 1 megaOhm per il piezo.
-alcuni cavi per il collegamento.

Il cablaggio è molto semplice, basta collegare il piedino negativo del piezo all’alimentazione (lostiamo collegando al contrario per utilizzarlo come microfono invece che come speaker) e il piedino positivo invece va collegato a terra tramite la resistenza da un megaOhm e ad un ingresso analogico della board Arduino UNO.

Il transistor mosfet è dotato di tre piedini, il primo, chiamato gate, ha il ruolo di interruttore, se a questo piedino viene applicata della tensione il transistor collega il secondo e il terzo piedino. Il secondo piedino, chiamato source, va collegato all’alimentazione, mentre il terzo, chiamato drain, va collegato a massa.
Colleghiamo il LED tra l’alimentazione e il piedino sourge e la resistenza tra il piedino drain e massa.
Colleghiamo infine il piedino gate ad uno dei piedini digitali di arduino, piedino che useremo per applicare al gate la tensione affinchè il transistor chiuda o apra il circuito del LED.

Fatto questo è sufficiente caricare lo sketch sulla board Arduino UNO e il gioco è fatto.

Supportami su Patreon!
Seguimi anche sulla pagina di facebook! e sul canale di youtube

Lo sketch lo potete trovare qui

Grazie a tutti per aver letto l’articolo! Al prossimo progetto!

Ti piaciono i miei tutorial e progetti? Aiutami a realizzarne altri. Supporta Zamein's projects su Patreon!

Leave a comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *